RAGIONE SOCIALE
PROVINCIA
PRODOTTI
LE NOSTRE ULTIME NEWS
voi siete qui: Home » Elenco News » Mercato del Cemento:la discesa non si arresta nel 2016. Quali scenari per il 2017 ?
NOTIZIA DEL 12/01/2017
Mercato del Cemento:la discesa non si arresta nel 2016. Quali scenari per il 2017 ?

FEDERBETON ha comunicato i dati di mercato aggiornati al mese di novembre tramite il Monitor di Filiera.

Il dato più signifficativo è quello delle consegne interne del cemento, che registrano su base annuale una perdita del 5,3%.

Il crollo del mercato del cemento

Il cemento va - anche e soprattutto - nel calcestruzzo con cui si fanno - anche - i pavimenti industriali.

Nel 2006 avevamo un consumo interno del cemento di circa 47 milioni di tonnellate. Nel 2016, con i dati evidenziati, ci avviciniamo ai 19 milioni di tonnellate. Abbiamo perso in 10 anni il 60% di mercato. Non possiamo fare un parallelo diretto con il calcestruzzo: i dati di Federbeton ci dicono però che fatta 100 la produzione del 2010, oggi siamo a 48,4, con una perdita rispetto al 2015 del sei e mezzo percento. Non posiamo fare un parallelo esatto ovviamente con il settore dei pavimenti industriali, ma gli indici suddetti ci portano a pensare a un forte calo del nuovo anche in questo fronte negli ultimi 10 anni.

Il mercato delle costruzioni

Il Monitor di Federbeton ci dice -0,6% (aggiornato a ottobre). L’edilizia quindi, a dispetto delle previsioni dei vari Centri Studi, anche nel 2016 non cresce e non mantiene: perde. Perde in misura minore della filiera del cemento (-3,3%), sostanzialmente perchè continua a funzionare non la parte delle ristrutturazioni. Cresce solo l’indice di fiducia, +2,3% su base annuale. Per quanto riguarda i permessi di costruire, il Monitor ci presenta dati del 2015, che ovviamente sono importanti per il mercato delle costruzioni del 2016 e, in parte, del 2017. Per i permessi dell’edilizia residenziale ogni trimestre si è chiuso in negativo, il quarto trimestre, su base annuale, ha registrato un meno 16,2%: in sintesi, si prosegue a non costruire case. Positivo invece il dato relativo all’edilizia non residenziale: ogni trimestre ha registrato crescite a due cifre, e il 4 trimestre un più 22,8%. Questo significa che nel 2016 e, in parte nel 2017, si costruiscono più edifici non residenziali rispetto al recente passato.

Due dati contrastanti per comprendere il mercato delle pavimentazioni

Cala leggermente la produzione del calcestruzzo e aumentano in modo notevole i permessi di costruire nel non residenziale: due indicatori contrastanti in merito al settore delle pavimentazioni industriali. Da questi dati si potrebbe dedurre che nel 2016 sono aumentati i mq di pavimentazioni industriali prodotte e quindi l’incidenza del settore sui consumi di calcestruzzo e quindi di cemento.

Erogazione dei crediti

Dai dati di Federbeton emerge che dopo due trimestri in forte calo, nel 3° trimestre del 2016 si sia tornato a finanziare le imprese di costruzione. In crescita sia il dato sui prestiti immobiliari alle famiglie, sia nei primi 9 mesi del 2016 che nel terzo trimestre.

Nel FILE ALLEGATO tutte le informazioni qui evidenziate e molti altri dati ancora

<< TORNA INDIETRO
CONPAVIPER
Sede Operativa: via Giovanni Amendola, 46
- 00185 Roma
- Tel: 0662 270411 - Fax: 065915408
- C.F. 03879530966
- segreteria@conpaviper.org

Conpaviper aderisce a Federbeton Confindustria

Credit_ Realizzazione Siti Internet