RAGIONE SOCIALE
PROVINCIA
PRODOTTI
voi siete qui: Home » Elenco News » Le pavimentazioni FIBRORINFORZATE con fibre d’acciaio da lamiera tagliata e fibre polimeriche
NOTIZIA DEL 07/09/2015
Le pavimentazioni FIBRORINFORZATE con fibre d’acciaio da lamiera tagliata e fibre polimeriche

di Marco Brambilla, ingegnere, Fibrocev

LE PAVIMENTAZIONI

Le pavimentazioni in conglomerato cementizio rappresentano nel nostro paese lo soluzione più adottata per gli edifici ad uso industriale, e, sempre più frequentemente anche per vie di transito di veicoli o piazzali esterni e di pertinenza, aree portuali e aeroportuali.

Le molteplici qualità del calcestruzzo sono univocamente conosciute: resistenza alla compressione, adattabilità ad assumere numerose forme geometriche e durabilità nel tempo (naturalmente se vengono rispettate le indicazioni di produzione e di posa); per contro quando a questo materiale viene richiesto di assorbire delle tensioni o meglio di "lavorare" a flessione od a flesso-trazione, esso, se non opportunamente armato, una volta fessurato velocemente collassa. Inoltre, se viene sottoposto ad urti tende a sbrecciarsi.

LE FIBRE

Partendo dai "lati deboli” del calcestruzzo sopraelencati, si basa la tecnologia del calcestruzzo fibrorinforzato con fibre in acciaio o polimeriche, con l’obiettivo di poter inserire nel conglomerato un'armatura che lo possa rendere “duttile", cioè capace di fessurarsi, ma di mantenere ancora una più che sufficiente capacità portante residua.

L’impiego delle fibre nella costruzione delle pavimentazioni rappresenta sicuramente una delle principali evoluzioni del settore.

Le fibre sono dei piccoli segmenti che inseriti nel calcestruzzo, grazie all’elevato modulo elastico, permettono di passare da un materiale (calcestruzzo) “fragile” a “duttile”. Infatti esse arrestano immediatamente il propagarsi della fessura non appena questa si innesca. La condizione fondamentale del materiale fibrorinforzato è una ripartizione casuale e omogenea delle fibre nella matrice cementizia.

Esistono due tipologie di fibre impiegate nel settore delle costruzioni:

- Metalliche (ricavate da lamiera tagliata) - (Normativa UNI EN 14889-1 Gruppo 2): in acciaio al carbonio per calcestruzzi in genere e in acciaio legati (inox) per l’industria dei refrattari.

- Sintetiche - (Normativa UNI EN 14889-2): poliestere, polietilene, polipropilene.

Le fibre in acciaio ottenute da nastro di acciaio sono conformi alla normativa UNI EN 14489-1 gruppo 2 hanno forma piatta, con sezione rettangolare. Queste caratteristiche hanno maggiori vantaggi rispetto alle fibre con sezione circolare ottenute da filo:

- la miglior lavorabilità della miscela fibre+calcestruzzo (no effetto “balling”)

- maggior aderenza tra i due componenti (superficie di contatto maggiore)

- maggior resistenza al pull-out

- miglior distribuzione all’interno della matrice cementizia (reticolo interno)

queste caratteristiche sono fondamentali e garantiscono al composito di assumere elevate prestazioni.

L’interfaccia tra matrice cementizia e fibra assume un ruolo fondamentale nello sviluppo delle proprietà del calcestruzzo fibrorinforzato. L’aderenza delle fibre è fondamentale per garantire un’adeguata resistenza allo sfilamento delle fibre.

La natura di questa resistenza per le fibre d’acciaio è totalmente dovuta all’attrito tra la superficie di contatto della fibra e la matrice cementizia. Entrano quindi in gioco parametri quali, la scabrezza e la forma della superficie di contatto delle fibre. In tutti i casi l’interfaccia è una zona attraverso la quale le proprietà si trasferiscono da un componente all’altro del composito. È quindi evidente che, maggiore è il perimetro della sezione della fibra e maggiore sarà la forza necessaria per estrarle dalla matrice cementizia, in quanto è maggiore l’area di contatto tra i due componenti.

NELL'ARTICOLO COMPLETO:

- GLI IMPIEGHI

- LA SOLUZIONE FIBRORINFORZATA

- LA NORMATIVA

- COMPORTAMENTO A TRAZIONE DEL CALCESTRUZZO FIBRORINFORZATO CON FIBRE OTTENUTE DA LAMIERA TAGLIATA

- I VANTAGGI

- PRESTAZIONI TECNICHE

Clicca qui per scaricare l'articolo completo

Per approfondire, visita il sito: www.fibrocev.it

<< TORNA INDIETRO
ENTE NAZIONALE CONPAVIPER
Sede Legale presso STUDIO PEDRON
- Tel: 0662 270411 - Fax: 065915408
via delle Rose, 72
35037 Teolo (PD)
- C.F. 03879530966
Contatti
Tel. 0549909090 (sede operativa)
Mail: segreteria@conpaviper.org

Credit_ Realizzazione Siti Internet