Lettera di Auguri del presidente Conpaviper Luigi Schiavo

Cari amici, cari soci,anche questo anno volge al termine e giunge il tempo di fare bilanci consuntivi e di previsione.Del 2020 possiamo dire tanto, ma non che sia stato un anno tranquillo e scontato.

Cerca il socio specializzato nella tua zona

Cari amici, cari soci,

anche questo anno volge al termine e giunge il tempo di fare bilanci consuntivi e di previsione.

Del 2020 possiamo dire tanto, ma non che sia stato un anno tranquillo e scontato.

Ancora oggi, in qualunque situazione ci troviamo, l'argomento si concentra sul Covid e su tutto quello che ha causato: alla salute, al nostro modo di vivere e, non ultimo, al lavoro, all'economia generale, ai tanti fermi e ripartenze, alle conseguenze. Nei discorsi e nel confronto prevale purtroppo sempre quello che può portare negativismo o solo sopportazione passiva.

In questa breve mia riflessione di fine anno vorrei invece condividere con Voi - per quanto difficile sia - un'analisi degli elementi positivi che hanno contraddistinto il 2020.

E per partire non posso non sottolineare come questa pandemia, questo male comune, ci abbia ancor più avvicinato e sia emerso lo spirito di condivisione e di aiuto.

Ricordo il mio augurio di qualche mese fa, quello lanciato a Pasqua, dove sottolineavo come, malgrado il blocco lavori e la mancanza di fatturato gran parte delle scadenze fossero state onorate. Sottolineavo ancora come prevaleva la comprensione nell'affrontare problemi e disagi che si venivano a creare quando i lavori non proseguivano a regime: con i dipendenti, con il clienti.

Il cambiamento epocale che siamo stati costretti ad affrontare ci ha fatto conoscere nuovi strumenti e metodi di lavoro, ci ha costretto a imparare a collaborare a "distanza". Gran parte di noi pensava che fossimo inadeguati, incapaci di utilizzare queste nuove tecnologie, ma oggi possiamo dire che una "video conferenza" tutto sommato non è meno efficace di una riunione in presenza, e poi si risparmia tempo nei spostamenti, si inquina di meno, ci si concentra sulle attività utili.

"Non tutto viene per nuocere" dice un vecchio proverbio e questa è una chiave di lettura a completamento di quello che va "storto".

Abbiamo tutti una gran voglia di ricominciare e questo sarà lo spirito comune che ci unirà quando usciremo da questo incubo, e la fine del tunnel comincia ad intravvedersi.

CONPAVIPER ha vissuto nel 2020 un anno intenso e il bicchiere l'ha quasi riempito. Non elenco tutte le attività svolte all'interno delle varie divisioni, le nostre circolari vi hanno tenuto costantemente aggiornati e meglio ancora la piattaforma WORKPLACE, alla quale vi esorto di iscrivervi se non l'avete già fatto.

Mi soffermo invece per un doveroso e sentito ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito al raggiungimento degli obbiettivi che ci eravamo prefissati: il mio predecessore, i presidente onorari, i vice presidenti, i membri del Consiglio Generale, tutti i collaboratori dei vari tavoli tecnici e non ultimo la nostra struttura composta dalla sempre presente Dalila Cuoghi e Andrea Dari.

Il nostro Direttore da sempre è stato e sarà il valore aggiunto di CONPAVIPER per la sua professionalità ma soprattutto per il suo trasporto affettivo a questa Associazione cui si sente legato da sempre. Sarà la garanzia ed il contributo al buon proseguo delle attività durante la prossima presidenza.

Il 2021 sarà l'anno del passaggio del testimone della mia figura. Sono contento di avere avuto dalla mia vita professionale questa opportunità, mi ha arricchito molto e non solo nell'ambito del lavoro.

Termino augurando a tutti Voi gli auguri di Buon Natale perché comunque questa festa nei nostri cuori riesce sempre a portare sentimenti forti al di là di quello che accade fuori.

Auguro anche un Buon anno che sarà senz'altro migliore su tanti aspetti di questo, a tutti Voi, al CONPAVIPER e al suo nuovo Presidente.

Luigi Schiavo

Presidente CONPAVIPER

________________________________________________________________________________________

GLI UFFICI CONPAVIPER RESTERANNO CHIUSI

DAL 24 DICEMBRE 2020 AL 10 GENNAIO 2021 (COMPRESI)