Relazione del Presidente Conpaviper: attività svolte e programmi

Siamo al lavoro con il nuovo Presidente Massimo Fumagalli ed è il momento di fare il punto sulle attività svolte e sui programmi.

Cerca il socio specializzato nella tua zona

Immagine

Gentilissimi,

sono passati poco più di due mesi dalla mia elezione e con questa comunicazione formale desidero mettervi al corrente delle prime attività svolte dall’Associazione e dei programmi che sono stati definiti e avviati.

Grazie alla disponibilità di tutte le figure istituzionali e della nostra struttura è stato infatti possibile avviare un fitto programma di incontri, quasi quotidiano, dai quali sono emerse le prime indicazioni operative e strategiche su quanto fatto e quindi da porre in evidenza, su quanto ci sia in itinere, per i programmi futuri.

Indicazioni che si abbinano al programma che avevo presentato con la mia candidatura e che ci permettono di poter definire un quadro complessivo utile alla programmazione delle attività di questo anno e dei prossimi a venire.E in linea con quanto avevo indicato nei miei punti di programma, ovvero rafforzare il coinvolgimento di tutti i soci, vi invio questa prima relazione, con l’obiettivo poi di ripeterla periodicamente.
 

GLI SCOPI DELL’ASSOCIAZIONE

Al fine di poter rendicontare l’attività svolta sotto la mia Presidenza vorrei ricordare gli scopi statutari dell’Associazione.

a) Favorire il progresso dell’industria - nell’ambito dei settori rappresentati da CONPAVIPER - curando l’assistenza e la tutela, nei limiti del presente Statuto, delle Imprese Associate in tutti i problemi di natura economica, sociale, ambientale e culturali che direttamente o indirettamente li riguardano;

b) Rappresentare, nei limiti del presente Statuto, le Imprese Associate nei rapporti con le Associazioni, Fondazioni, Istituzioni pubbliche e private - comprese le Istituzioni specializzate - Consorzi, Società, Enti, Organizzazioni nazionali, comunitarie ed internazionali nonché le altre componenti della Società.

c) Studiare tutte le questioni legate allo sviluppo settori rappresentati da CONPAVIPER che coinvolgono le Imprese Associate; promuovere gli interessi generali e particolari del settore; sostenere, nei limiti della legislazione vigente, le soluzioni atte a facilitare e migliorare l’esercizio delle attività di Impresa e garantire, entro gli stessi limiti, l’esecuzione delle decisioni prese;

d) Svolgere le seguenti funzioni:

  • provvedere all’informazione dei soci relativamente ai problemi generali e specifici di loro interesse;
  • fornire il proprio aiuto ed appoggio nell’ambito delle sue competenze e fornire le opportune informazioni sulle azioni dell’Associazione nelle questioni che riguardino le Imprese Associate;
  • organizzare, direttamente o indirettamente, ricerche e studi, dibattiti e convegni su temi economici, ambientali e sociali di generale interesse del settore; raccogliere ed elaborare elementi, notizie e dati riguardanti le condizioni e l’attività delle Imprese Associate, promuovendo all’uopo anche la necessaria informativa, il tutto secondo regole stabilite dal Consiglio Generale e nel rispetto delle norme in materia antitrust nonché del Codice di Condotta approvato dall’Assemblea;
  • promuovere ed organizzare corsi di formazione di interesse del settore;
  • seguire la stesura e la diffusione di testi ed opere scientifiche e letterarie specifiche del settore inerenti alle finalità perseguite dall’Associazione.

e) Favorire e promuovere ogni iniziativa diretta a comunicare una elevata reputazione dell’attività del settore;

f) Partecipare con gli altri Enti sia pubblici che privati, nel pieno rispetto delle competenze di ciascuno, alla elaborazione della normativa che incide direttamente o indirettamente sul settore;

g) Partecipare o contribuire ad Associazioni, Fondazioni Istituzioni pubbliche e private - comprese le Istituzioni specializzate - Consorzi, Società, Enti, Organizzazioni nazionali, comunitarie ed internazionali.
 

PROGRAMMI

Organizzazione dell’AssociazioneAl fine di poter dotare l’Associazione di una gestione operativa più snella e più efficace, è stata avviata un’attività di riorganizzazione procedurale e operativa.

Ecco di seguito una sintesi delle decisioni prese e delle attività avviate:

  • Definire le regole per l’uso degli strumenti di comunicazione associativi (interni ed esterni)
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto d)
    Descrizione: al fine di evitare confusione nell’uso degli strumenti di comunicazione – circolari, mail, whats app, piattaforma workplace, social ... – è stata definita una bozza di procedura in questo momento in fase di sperimentazione e un sistema di codifica dei documenti e delle comunicazioni.
    Stato: avviata
    Data attuazione: si prevede di completare la sperimentazione entro il 30 giugno e quindi renderla efficace dal primo luglio 2021.
     
  • Digitalizzazione dei DB associativi
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto d)
    Descrizione: l’obiettivo è quello di costruire un CRM con cui gestire i dati dei soci e la registrazione delle attività, per rendere più semplice ed efficace la relativa gestione e consentire all’associazione di poter avviare dei servizi innovativi. Il CRM dovrà essere scalabile per consentire nel tempo poi l’implementazione di ulteriori funzioni che l’Associazione potrà ritenere utili per perseguire gli scopi statutari.
    Stato: da avviareData attuazione: si prevede di completare la prima versione del CRM entro il 30 novembre 2021, e dopo una sperimentazione renderla efficace dal primo marzo 2022.
     
  • Ottimizzazione degli strumenti digitali
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto d)
    Descrizione: oggi l’associazione utilizza più sistemi digitali, acquisiti nel tempo per gestire la predisposizione dei documenti, la realizzazione dei webinar, la gestione dei rapporti tra i soci, la spedizione delle circolari, l’archiviazione dei dati. L’obiettivo è quello di approfondire la scelta degli strumenti per poi arrivare a soluzioni più collegate tra loro, più funzionali e possibilmente con un costo minore di gestione rispetto a quanto accade oggi.
    Stato: da avviare
    Data attuazione: tenendo conto anche della durata dei contratti in essere l’obiettivo è di completare l’aggiornamento e riorganizzazione entro il 31 dicembre 2022.
     

RAPPORTI ESTERNI DELL'ASSOCIAZIONE

Gli approfondimenti con il comitato di Presidenza, il Consiglio Generale e i referenti delle Sezioni hanno evidenziato la necessità di avviare una revisione delle modalità di relazione con le altre Associazioni, con gli organizzatori di fiere e eventi, con gli editori e nell’ambito dell’internazionalizzazione.
Ecco di seguito una sintesi delle decisioni prese e delle attività avviate:

  • Relazione con altre Associazioni
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto b) c) f) g)
    Descrizione: l’obiettivo è quello di cambiare il modello di collaborazione.
    Il Consiglio Generale ha deliberato di passare da un sistema in cui i rapporti erano formalizzati attraverso una reciproca iscrizione, a uno in cui le collaborazioni sono definite mediante specifici accordi in cui si stabiliscono obiettivi, regole e impegni reciproci.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro 30 settembre 2021 per associazioni con cui ci sono già rapporti. Proseguire poi secondo indicazioni del Consiglio Generale per ampliare la base di relazione interassociativa.
     
  • Sistema Confindustriale
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto b) c) f) g)
    Descrizione: con l’uscita da Federbeton Conpaviper non fa più parte del sistema confindustriale.Il Presidente ha ricevuto il mandato di esplorare e verificare possibili soluzioni per un reingresso di Conpaviper nel sistema di Confindustria.
    Stato: da avviare
    Data attuazione: entro 31 dicembre individuare le possibili soluzioni, delineando pregi e difetti, e i relativi costi.
     
  • Partecipazione in UNI
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a) b) c) e in particolare il punto f)
    Descrizione: Conpaviper è iscritta UNI e partecipa alle Commissioni e ai GdL che toccano temi di interesse dei settori rappresentati. Negli ultimi anni ha individuato una figura di coordinamento e rafforzato la sua presenza.L’obiettivo è quello di rendere più sistemica la presenza di UNI nei gruppi di lavoro, rafforzando la connessione con le attività di sezione e dei comitati ristretti.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro 30 settembre 2021 definire il modello organizzativo della presenza e attività UNI di Conpaviper; entro il 31 dicembre 2021 aver attuato il modello organizzativo.
     
  • Relazioni Internazionali
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), b) e in particolare g)
    Descrizione: avviare un rapporto con gli organi di rappresentanza commerciale e industriale di altri paesi al fine di definire progetti di collaborazione che possano contribuire alla crescita dell’Associazione e alle attività internazionali degli Associati.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 31 dicembre 2021 almeno un accordo di collaborazione; entro 31 dicembre 2022 almeno tre accordi di collaborazione.
     
  • Manifestazioni Fieristiche
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto d)
    Descrizione: definire un modello di collaborazione con le manifestazioni fieristiche che sia funzionale alla diffusione dei contenuti e delle posizioni tecnico/istituzionali dell’Associazione. Siglare di conseguenza i rapporti con i soggetti organizzatori.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 settembre 2021 aver definito il modello generale di collaborazione.
     
  • Stampa
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto d)
    Descrizione: definire un modello di collaborazione con le testate esterne al fine di poter poi avviare accordi di collaborazione contenutistica.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 31 dicembre 2021 aver definito il modello generale di collaborazione.
     

PAVIMENTI IN CALCESTRUZZO

Il settore delle Pavimentazioni in Calcestruzzo ha avuto in questi anni un importante sviluppo sia in ambito tecnico che normativo. E’ quindi necessario che l’Associazione torni a svolgere un ruolo guida nella produzione dei documenti di riferimento e nella formazione/informazione, ricostituendo una commissione ristretta.

Di seguito un dettaglio dei programmi da realizzare nei prossimi anni.

  • Norme, Linee Guida e Codici sui Pavimenti Industriali
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a)
    Descrizione: i documenti di riferimento del settore sono stati tutti prodotti alcuni anni fa e in molte parti superati.In tal senso occorre avviare una revisione sia di quelli Conpaviper che di quelli prodotti da organismi istituzionali (UNI, CNR). In prima battuta quindi si dovrà costituire un comitato ristretto che abbia come obiettivo quello di lavorare in modo diretto alle revisioni. Quindi rafforzare la presenza in UNI. Infine avviare la revisione dei documenti.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 giugno 2021 composizione gruppo ristretto. Entro 30 settembre 2021: avvio revisione Codice di  Buona Pratica e rafforzamento presenza in UNI. Entro 31 ottobre avvio attività revisione norma UNI. Entro 31 dicembre 2022 completamento revisione Codice di Buona Pratica. Entro febbraio 2023 completamento norma UNI.
            
  • Qualifica applicatori
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a)
    Descrizione: per procedere alla definizione di una norma di qualifica degli applicatori del settore dei Pavimenti  Industriali è necessario prima completare, o essere in prossimità del completamento della revisione, della norma UNI sui Pavimenti Industriali.
    Stato: da avviare
    Data attuazione: Entro febbraio 2023 avviare predisposizione norma UNI. Entro giugno 2024 completare la norma UNI.
     
  • FRC
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a)
    Descrizione: Nel 2019 sono infatti state pubblicate dal Consiglio Superiore dei LLPP le Linee Guida per la qualifica degli FRC, contenente una serie di indicazioni e requisiti tali da rendere complesso l’uso di questi materiali. L’Associazione ha svolto una serie di attività finalizzate alla modifica di questo documento e sta cercando di portare contributi positivi per le correlate Linee Guida sui Calcestruzzi Fibrorinforzati. Si è giunti alla fase più critica, e con il supporto del Prof. Plizzari si sta cercando di arrivare alla pubblicazione di una Linea Guida revisionata.Stato: in conclusione
    Data attuazione: i tempi dipendono dal CONSUP ma si presidia con costanza l’argomento.
     
  • Pavimenti drenanti
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a)
    Descrizione: Si punta a definire un primo documento tecnico di riferimento, un Codice di Buona pratica, che possa fare da riferimento per il settore per lo sviluppo di una norma UNI.
    Stato: in conclusione
    ​Data attuazione: Entro 30 settembre 2021. Quindi avviare predisposizione norma UNI entro dicembre 2021. Entro giugno 2023 completare la norma UNI.
     

RIVESTIMENTI SISTEMI RESINOSI

La Sezione Resine si è resa protagonista di un radicale aggiornamento dei riferimenti normativi del settore. Le priorità sono quindi quelle oggi dell’applicazione delle nuove norme e della qualifica degli operatoriDi seguito un dettaglio dei programmi da realizzare nei prossimi anni.

  • Promozione Norma UNI 10966:2020 sui Rivestimenti Resinosi
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: La norma è stata pubblicata grazie al contributo sostanziale della Sezione Resine Conpaviper. L’obiettivo primario è ora quello di promuoverne la diffusione sia all’interno del settore, quindi agli applicatori e fornitori, che ai professionisti che si occupano della progettazione.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 settembre 2021 definizione piano operativo.
     
  • Norma UNI per la qualifica degli operatori
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: Il percorso di aggiornamento delle norme è finalizzato anche alla necessità di avviare una qualificazione delle figure che operano nel settore dei rivestimenti resinosi. A tal fine si sta collaborando in UNI per la redazione di una norma di riferimento. Successivamente si dovrà procedere ad identificare i soggetti certificatori, e quindi un programma di attività formative.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 settembre 2021 è prevista la pubblicazione della norma. Entro 31 dicembre 2021 accordo con Enti certificatori e avvio programma formazione.
     
  • Aggiornamento norme di prova
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a)
    Descrizione: Con la revisione della UNI10966 sui rivestimenti resinosi diventa prioritario l’aggiornamento dei metodi di prova. A tal fine la Sezione, completata la parte relativa alla norma di qualifica degli operatori di settore, si dedicherà all’analisi delle norme in vigore al fine di proporre i necessari aggiornamenti in UNI.
    Stato: da avviare
    Data attuazione: entro il 30 settembre 2021 avviare i lavori in UNI.
     
  • Gestione rifiuti
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a) e in particolare il punto c).
    Descrizione: le normative oggi in vigore rendono complessa la gestione dei rifiuti edili, in particolare negli interventi minori. A tal fine la Sezione vorrebbe intraprendere ogni iniziativa utile per poter arrivare a una semplificazione della normativa, o per lo meno a una chiara individuazione delle prassi.
    Stato: da avviare
    Data attuazione: entro il 31 dicembre 2021 produrre un documento di riferimento che possa fare da base per un’azione di chiarezza normativa.
     
  • Ufficio legale
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto d).
    Descrizione: il settore dei pavimenti è spesso oggetto di contenziosi dovuti più a una mancata chiarezza delle norme e dei contratti che a problemi di natura operativa. La sezione resine vorrebbe valutare le possibili soluzioni per dotare l’associazione di un “ufficio legali” che possa occuparsi quindi di un’assistenza interna sui temi della contrattualistica.
    ​Stato: da valutare in Consiglio Generale
     

MASSETTI DI SUPPORTO E SOTTOFONDI

La Sezione Massetti negli ultimi anni è riuscita a produrre nuovi riferimenti associativi in grado di accompagnare sul piano delle regole la progettazione e realizzazione delle opere tenendo conto delle problematiche di cantiere. Le priorità principale è quella di portare ora questi riferimenti a livello UNI, in modo che l’intero settore possa darsi una base normativa adeguata, e in futuro arrivare a una qualificazione degli operatori.Di seguito un dettaglio dei programmi da realizzare nei prossimi anni.

  • Codice di Buona Pratica Rev. 04
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: L’obiettivo primario è quello di promuoverne la diffusione sia all’interno del settore, quindi agli applicatori e fornitori, che ai professionisti che si occupano della progettazione.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 giugno 2021 definizione piano operativo.
     
  • Norma UNI sui Massetti
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a) b) ed f)
    Descrizione: Ad oggi il settore non ha una unica norma dedicata ai massetti, ma le prescrizioni sono riportate nelle diverse norme che regolano le pose delle finiture. Questa situazione ha portato a una confusione tecnica e a prescrizioni spesso contradditorie o addirittura errate. L’Associazione sta quindi partecipando attivamente alla predisposizione della prima norma unica sulla progettazione e realizzazione dei massetti.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 giugno 2022 pubblicazione della norma.
     
  • Aggiornamento Codice di Buona Pratica
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a) c) ed f)
    Descrizione: L’obiettivo è quello di utilizzare la revisione 4 del Codice Massetti come base di una serie di approfondimenti da realizzare con gli stake holders del settore: quindi con gli esperti di chi si occupa degli strati di sottofondo, delle membrane, degli impianti da inglobare, della componentistica. L’approfondimento viene portato avanti attraverso una serie di incontri con gli esperti e successive riunioni di confronto della commissione ristretta e della sezione.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro il 30 settembre 2021 il completamento della prima fase di approfondimenti.
     
  • Norma UNI per la qualifica degli operatori
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed f)
    Descrizione: Completato il percorso di realizzazione della norma nazionale per la progettazione e realizzazione dei massetti il passaggio successivo in UNI sarà finalizzato alla definizione di una norma per la qualificazione delle figure che operano nel settore dei massetti. Successivamente si dovrà procedere ad identificare i soggetti certificatori, e quindi un programma di attività formative.
    Stato: da avviare
    ​Data attuazione: avvio nel 2022.
     

COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE

Dal 2021 Conpaviper ha un quarto vice Presidente con l’obiettivo di poter presidiare l’attività di comunicazione, informazione e marketing associativo.Di seguito un dettaglio dei programmi da realizzare nei prossimi anni.

  • Organizzazione attività di comunicazione
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: Allo scopo di poter organizzare al meglio le attività è necessario dotarsi delle procedure e strumenti di supporto. Dovrà essere anche rivista l’organizzazione della commissione Marketing associativa.
    Stato: avviata
    Data attuazione: procedure entro 31 luglio 2021. Strumenti entro 31 dicembre 2021. Organizzazione entro 30 settembre 2021.
     
  • Sito Conpaviper
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: A distanza di circa dieci anni dalla realizzazione del sito Associativo, si rende necessario un aggiornamento radicale. Il nuovo sito dovrà consentire una  adeguata promozione dell’attività dell’Associazione e dei Soci.
    Stato: avviata
    Data attuazione: entro 30 settembre 2021.
     
  • Supporto alle attività di comunicazione delle Sezioni
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: ogni sezione ha previsto attività di informazione e formazione interne ed esterne. La Commissione dovrà dare supporto alle Sezioni, in particolare nella definizione dei piani attuativi e nel coordinamento tra diverse sezioni.
     
  • Forum Conpaviper
    Scopi statutari: tutti, in particolare punto a), d) ed e)
    Descrizione: per il 2022 dovrà essere organizzata la terza edizione del FORUM CONPAVIPER
    Stato: da avviare
    ​Data attuazione: avvio organizzazione: entro il 30 settembre 2021. Realizzazione nel mese di ottobre 2022.
     

IL FONDO PATRIMONIALE

L’Associazione può oggi contare su un fondo patrimoniale consistente, che da certezze in relazione alle garanzie richieste come Ente Giuridico e sulla capacità di portare avanti i programmi anche nei prossimi mesi.  Il bilancio del 2020 prevede un fondo attivo patrimoniale di oltre 130.000 euro.

L’obiettivo finanziario è quello di mantenere stabile il fondo attivo patrimoniale e utilizzare i proventi delle quote di ogni anno per le attività e le iniziative associative.  


Il presidente Conpaviper
Massimo Fumagalli